pendii ripidi.

Pendenza fino al 68%.
Coltivazione in terrazzo.
Lavoro manuale.

Heinrichhof

Le viti crescono a Heinrichshof su un ripido pendio con una pendenza di circa il 50-68% verso sud-ovest. A causa dell'orientamento leggermente occidentale, i raggi del sole raggiungono il pendio solo un po' più tardi al mattino e garantiscono così un clima diurno fresco e caldo. Inoltre, la forte pendenza provoca più irraggiamento solare e allo stesso tempo un'essiccazione più rapida nei giorni di pioggia, il che è particolarmente vantaggioso nella fase di maturazione (meno malattie e meno marciume sugli acini). Le viti sono allevate su piccoli terrazzamenti con il tradizionale allevamento a Pergola e Guyot e sono coltivate quasi esclusivamente a mano. Lo strato superiore del terreno è costituito da roccia esposta agli agenti atmosferici sciolta e facilmente riscaldabile con un'elevata percentuale di argilla. Negli strati più profondi è presente una roccia di quarzo molto compatta e massiccia, visibile anche nella cantina. L'alto contenuto di minerali di questa roccia conferisce al vino complessità e longevità.

Biodiversità.

Trattare il suolo con rispetto.
promuovere la biodiversità.
Gestione sostenibile.

Taller Gries.

Questo vigneto si trova in una delle tipiche località del Lagrein nel bacino del fiume Talfer, a poche centinaia di metri dall'Heinrichshof. Le vecchie viti crescono su un tradizionale e spazioso sistema a doppia pergola e sono coltivate quasi esclusivamente a mano. Il terreno qui è un banco alluvionale ricco di sostanze nutritive del Talfer con un profondo porfido di quarzo di Bolzano come substrato roccioso. Questo vigneto è stato piantato nel 1939, quindi le viti hanno più di 80 anni. Questa posizione speciale con viti così antiche e radicate produce un vino di incredibile qualità.

Viti Antiche.

Viti fino a 80 anni.
radicamento profondo.
bene culturale.

impressioni